giovedì 3 febbraio 2011

Una, dieci, cento gonne!

Era da qualche giorno che avevo in mente questo post, anche se la versione quasi definitiva si è palesata nella mia mente ieri quando ho letto questo bellissimo post, per cui ringrazio Caia per l'ispirazione!

Ricordo che quando ero piccola - facevo le elementari - la sera litigavo spesso con mia mamma riguardo a cosa avrei indossato il giorno dopo per andare a scuola: io voleva mettere la gonna e lei voleva che portassi i pantaloni... ricordo che, esasperata dalla mia cocciutaggine, aveva ceduto proponendomi questo compromesso: un giorno avrei portato la gonna e quello successivo i pantaloni, a giorni alterni per non scontentare nessuno. Io, che vivevo in un mondo di fiabe, nel mio personalissimo paese delle meraviglie, adoravo portare le gonne perchè mi facevano sentire, se non proprio una principessa (il mio guardaroba, allora come adesso, di principesco non aveva proprio nulla!) quanto meno una damina di altri tempi, e come mi pesavano quei giorni in cui ero costretta a portare i pantaloni! Si era mai vista una damina o un eroina delle favole coi panataloni o con la tuta? certo che no!

Sono passati diversi anni, e nel mio armadio le gonne da bimba sono state sostituite di volta in volta con i jeans nell'adolescenza e durante l'università e le trecce che mi faceva mia madre prima di portarmi a scuola hanno lasciato spazio a tagli corti corti e sbarazzini, quasi da ragazzo, per 10 lunghissimi anni...

Poi ho conosciuto il Mio Contadino del Cuore, e con lui ho riscoperto la mia femminilità: i capelli sono cresciuti e ora, da quasi 5 anni, arrivano sotto le spalle (le trecce che mia madre mi faceva da bambina ora me le faccio io la sera prima di dormire), e i jeans che mi avevano accompagnato sino alla laurea hanno abbandonato il mio armadio per lasciare spazio al mio primo vero amore: le gonne!

Quanto afferma la descrizione del mio blog e quanto scritto nel mio profilo è tutto vero: io non porto (quasi) mai i pantaloni. Il mio armadio, come potete vedere dalla foto che ho scattato proprio ieri sera, ospita esclusivamente abitini e gonne di svariati tessuti, colori e modelli, in estate come in inverno...

Fanno eccezione alcuni paia di jeans che indosso in rarissime occasioni (mega nevicata, gita in montagna...), ma se mai mi incontrerete per strada noterete che 360 giorni su 365 porterò la gonna!

Non è che i pantaloni o i jeans non mi piacciono, anzi li adoro su alcune mie amiche, colleghe o ragazze che vedo sul treno o per strada, ma non è un tipo di abbigliamento che trovo comodo per stare seduta 8 ore davanti al PC, e poi in parte non mi ci vedo e comunque mi sento molto più a mio agio e carina e particolare con la gonna! Credo che ultimamente sia diventata proprio un mio "marchio di fabbrica"!


Come ho già detto, ne ho di diversi tessuti, colori e modelli, ma ce ne sono alcune che per me sono speciali, come questa verde di Zara:


ricevuta in regalo da mia zia un giorno che eravamo andati a pranzo da lei. Gliela avevano regalata ma avevano sbagliato la taglia, per lei era decisamente troppo grande, e così ha pensato che potesse piacermi e l'ha proposta a me: è stato amore a prima vista!


E' di un morbidissimo velluto verde a costine super fini, ha dei fiori applicati sul davanti e micro pon-pon attaccati all'orlo. Ha uno stile tra l'etnico e il folk che mi fa impazzire! Anche il Mio Contadino del Cuore la adora, è uno degli indumenti che ho che preferisce! (Le foto purtroppo non le rendono molta giustizia. Vi posso assicurare che dal vivo è ancora più bella!)


E poi ce n'è un'altra nera molto più elegante comprata da Motivi coi saldi due anni fa...


Ha una striscia di pallettes nere applicata in vita


e del tulle nero che scende dall'orlo...

e quando la indosso mi fa sentire speciale, quasi una principessa!
E voi, avete un vostro marchio di fabbrica? qualcosa che vi fa sentire uniche e speciali?

4 commenti:

caia coconi ha detto...

wow mi fai concorrenza!
com'è ordinato il tuo armadio... io non so se fotograferò mai il mio...

comunque il mio marchio di fabbrica forse sono i cappelli...

Euphorbia ha detto...

Io ho sempre portato molto i pantaloni, ma negli ultimi anni ho riscoperto la gonna ed ora la porto veramente tantissimo.
Splendido post mia cara!
Un bacio
Elena

Juliaset ha detto...

Io porto quasi sempre jeans e pantaloni (minimo 250 giorni all'anno, tanto per fare una stima), o in alternativa i "vestiti interi", come dicono le mie figlie...Ma pochissimo le gonne, anche se in realtà mi piacciono! E' che non so abbinarle bene, credo...Complimenti per l'armadio!

Laura ha detto...

Io invece sono una pantaloni-dipendente, ma che vorrebbe tanto convertirsi alla gonna per dare un tocco di femminilità al proprio modo di vestire.. Ogni anno, con i saldi compro un paio di gonne col proposito di indossarle almeno ua volta a settimana.. ma alla fine la comodità dei pantaloni mi attrae troppo, e quelle stazionano nell'armadio in attesa di essere utilizzate chissà quando. Il fatto è che ho sempre avuto il complesso di avere delle gambe "non adatte" ad essere messe in mostra!