lunedì 7 febbraio 2011

Weekendly calm

Come anticipato venerdì scorso, il nostro è stato un fine settimana all'insegna delle coccole e del riposo!

Il mio Ulisse ha trascorso il week end febbricitante tra il lettone ed il divano, tra tachipirina, termometro e kleenex, e dal canto mio ci è mancato tanto così perché mi ammalassi...
E questa calma e riposo forzati per lui, hanno avuto effetti positivi, calmanti e riposanti anche su di me...Io che di solito trascorro il sabato e la domenica dedita ad un sacco di attività tra la spesa, le commissioni, la casa e le lavatrici, iperattiva e alla fine anche un po' stanca, sono riuscita, per lo meno domenica, a staccare la spina, a non curarmi della casa da pulire, la lavatrice da avviare, il pane da preparare...
Ho dormito tantissimo, più di dieci ore per notte, soprattutto nelle notti di venerdì e sabato.

Mi sono goduta un sacco i nostri piccoli momenti condivisi (o per lo meno quelli che lui riusciva a trascorrere in piedi!), come il nostro irrinunciabile rito della colazione/brunch del sabato mattina...

Ho assaporato la tranquillità di una domenica pomeriggio trascorsa accoccolati sul divano a guardare un film ("Cattivissimo me": bellissimo! Era da secoli che non ridevo così tanto guardando un film... Meglio di Zalone, Aldo Giovanni e Giacomo e Bisio messi insieme!), io che di solito mi rifiuto di trascorrere la domenica pomeriggio davanti alla tv perché mi sembra di essere malata.. ma questa volta malati tutte e due effettivamente lo eravamo: il mio Ulisse per davvero e io per solidarietà!

Sarei rimasta ore fuori in giardino a godermi il primo vero tiepido sole... sembrava un sogno, sembrava che la primavera fosse già qui, dietro l'angolo!

Avrei strapazzato di coccole la Bìa quando l'ho trovata accoccolata sulla mia sciarpa... secondo me non ha osato starci molto vicini questo week end perché capiva che il mio Ulisse era malato, ma sentiva la mia mancanza e così, appena ha trovato la mia sciarpa, ha pensato di approfittarne per schiacciare un pisolino e sentirmi più vicina, anche se di fatto non lo ero!

E voi, come avete trascorso il vostro fine settimana?

5 commenti:

Susanna ha detto...

Pisi posso dire che abbiamo provato le stesse sensazioni? Pensavo di covare l'influenza, invece è andata bene ma... guarda il mio post di ieri notte, sembra fatto in accordo con te!
Auguri per il tuo Ulisse
SusannaCerere

miss Potter, ha detto...

Qui tutti sono influenzati, ma io no, ho mille acciacchi ma la febbre mi manca (lo dico sibilando!)

Comunque a casa si sta moooolto bene, è un periodo in cui lavoro come una matta e ormai mi mancano i momenti di relax.

Vedi Bia, ecco i miei gatti come lei se la godono più di noi...mangiano, giocano e dormono...e la chiamano vita da bestie!!!!!!!!

Sandy

Euphorbia ha detto...

Nonostante l'influenza, hai passato uno splendido fine settimana. "Cattivissimo me" è proprio carino, è piaciuto tanto anche a me. Il mio week-end è stato meno tranquillo, ho fatto una lunghissima passeggiata in montagna, tanto che arrivata a casa mi sono lanciata sul letto.
Un bacio
Elena

*Maristella* ha detto...

Buonasera Pisi...che carinissimo il tuo blog, davvero rilassante ed accogliente!
Un caro saluto, *Maristella*.

Agante ha detto...

Ma buonasera dolce Pisi!!! In effetti le stufe a carbone sporcano moltissimo, almeno da quello che so avendo visto documentari sulla cucina vittoriana... La stufa a legna come la mia sporca di meno, nel senso che nel quotidiano non te ne accorgi, ma imbianchiamo la cucina ogni estate... però in autunno e imverno cucinare su di essa è impareggiable!

Sogni magnifici cara!!!
Arghi

PS: Bia è dolcissima, probabilmente le sei mancata davvero... era il suo modo per sentirti vicina, che amoreeeeee