lunedì 17 maggio 2010

Oh cielo, il sole!

Il week end appena trascorso è stato proprio carino, almeno per me! Il mio Ulisse si è di nuovo imbarcato per uno dei suoi viaggi attraverso polimeri, nanoparticelle e microcircuiti, viaggio che lo riporterà ad Itaca (e quindi dalla sua Penelope) non prima di metà giugno... per cui, metabolizzata la notizia, ho cercato di distrarre e confondere la mia tristezza e malinconia perdendomi nel mio meraviglioso mondo!
E nel mio meraviglioso mondo ho incontrato Alice che, basita, vagava nel mio mondo che aveva confuso col suo Paese delle meraviglie (venerdì sera abbiamo visto il film burtoniano e devo dire che personalmente mi ha molto deluso... mi aspettavo molto di più... molta più "moltezza").
Sabato mattina, invece, un nano da giardino mi ha aiutato a scegliere la fontanella da collocare nel nostro Bucolico giardino

(con la zia del mio Ulisse e la Disegnatrice di Stoffe siamo andate a scegliere la fontanella che lo zio di Ulisse collocherà nel nostro giardino... ma quanto costano queste fontanelle?)
Nel pomeriggio la principessa Giselle di "Come d'Incanto" mi ha cucito due camicette ed una borsa con fiocco.. prometto che posterò presto e foto! (in compagnia di mia mamma ho usufruito della gift-card regalatami dalle mie colleghe in occasione del mio compleanno spendibile in una nota catena nordica di abbigliamento, con la quale ho acquistato due meravigliose camicette ed una borsa color avorio con fiocco).
Successivamente sono andata a trovare la mia nonnina nel bosco, la quale dal suo magico baule, gelosamente custodito in cantina, ha estratto un meraviglioso servizio per 6 commensali di calici da acqua e da vino e di flut in cristallo da regalare alla sua amata nipotina! (tutto vero, solo che il baule è in realtà un armadio! Mi sono dimenticata di fotografarli! Prometto che presto posterò le foto!)
Ed infine la sera, in compagnia di alcuni amici, superata la foresta di Sherwood, ci siamo trovati a Nottingham, dove Fra Tuck ci ha offerto dell'ottimo sidro. (sabato sera abbiamo visto il Robin Hood di Ridley Scott... meraviglioso..sebbene a mio parere con qualche falso storico.. Divina l'interpretazione di Russel Crowe e di Cate Blanchet)
Domenica mattina mi sono destata alle nove emozionatissima di vivere la prima giornata di sole e di azzurro dopo due settimana di umidità e pioggia!
La luce e l'aria tiepida e profumata mi hanno ricaricata di energia e, con l'aiuto della Bìa ho preparato della frutta cotta (io adoro la frutta cotta!) e un golosissimo salame di cioccolato!


Contemporaneamente sono riuscita a stendere al sole, con l'aiuto di uccellini e tortore, il bucato di due lavatrici che è asciugato in un batter d'occhio.
Nel pomeriggio, coordinati dalla disegnatrice di stoffe, io, la Bìa, alcuni amici topolini e alcune amiche lucertoline e talpine abbiamo:

* invasato i tageti dando un aspetto più colorato ed estivo al bucolico balcone

* trapiantato l'azalea in un vaso più grande. L'ho posizionata sotto al portico vicino alla porta d'entrata. Ora è moooolto più carina, non trovate?

* tagliato il prato e ripulito il giardino dalle erbacce.

A lavoro ultimato, seduti sul dondolo ad osservare il Bucolico Giardino sorseggiando una fresca acqua e menta, la soddisfazione provata era grandissima!
Lasciando il mio meraviglioso mondo, dopo aver salutato tutti i miei piccoli amici, mi sono avvicinata al gelsomino che separa il Bucolico Giardino dal terreno del condominio di fianco e sono rimasta piacevolmente sorpresa: il piccolo rampicante che fino a due settimane fa era esile, rado e delicato, ora è forte e rigolgioso, nonostante i forti temporali che ci hanno accompagnato per queste ultime due settimane. E allora ho capito una cosa: che anche in questo caso come in molti altri è vero che "lo que no mata engorda", che è uno dei miei "dichos" spagnoli preferiti, una delle frasi che ripeto più spesso e che si può tradurre col nostro "Ciò che non ti uccide ti fortifica"..


Vi lascio infine con una foto della mia aiuola odorosa: guardate come si è "rimpolpata"!
P.S. Le prime 4 foto di questo post ovviamente non sono state scattate con la mia Nanà (a differenza di tutte le altre foto presenti su questo blog) ma sono state prese dalla rete utilizzando il motore di ricerca Google.

3 commenti:

Euphorbia ha detto...

Anche a me Alice di Tim Burton mi ha lasciata un po' insoddisfatta! Anche io mi aspettavo più moltezza! :) Complimenti per lo splendido fine settimana, direi che sei stat in buona compagnia!Hai fatto un lavoro splendido in giardino, è una gioia per gli occhi!
Un bacio
Elena

La Pecora Rosa ha detto...

Ecco quello che si dice "sfruttare al massimo il tempo"! Bellissime foto: invidio molto il tuo giardino ordinato, perchè il mio (in montagna a 1000 mt) è tutto arruffato per colpa del freddo che allontana sul calendario il momento di dissodare, zappare e piantare i nuovi semi... Sono ancora 12° C di giorno!!!

Bacibaci,
I.

la Dama del Bosco ha detto...

A me Alice di Burton è piaciuta ... non eccessivamente, direi, forse m'aspettavo di più, insuperabile Il Cappellaio Matto, vero fulcro della storia, bravi gli altri.
Invece sto fremendo per trovare un po' di tempo per vedere Robin Hood, adoro Crowe, letteralmente lo adoro! :)
Bacioni!