martedì 5 ottobre 2010

"La rosa non è più nella città"*

Sabato ho trascorso una meravigliosa giornata con la mia famiglia in Piemonte. Ho scattato un sacco di foto e già ieri avrei voluto scrivere un post dedicato a quella giornata e me lo sono riproposto anche oggi, ma ancora non ci sono riuscita... non sono dell'umore giusto...
In questi giorni il mio fisico e la mia anima sono invasi dalla stanchezza. Da una stanchezza sia fisica che mentale... e' una sensazione che mi capita spesso in questo periodo dell'anno e credo sia abbastanza normale e comune, soprattutto tra le persone meteopatiche come me...
Quest'anno però alla stanchezza si aggiunge il forte bisogno di trascorrere un po' di tempo con il mio Ulisse... no, non è partito, non è di nuovo lontano da Itaca, ma è sempre più assorbito dai suoi vari impegni, lavorativi e non... quindi sono giorni che non riusciamo a trascorrere qualche ora serenamente, senza dover pensare al lavoro, alla casa, alla spesa, ai vari impegni presi con le varie e preziose persone che fanno parte della nostra vita... vorrei tanto un po' di tempo tutto per noi, solo nostro, dove poter chiudere fuori tutto il resto, un po' di tempo durante il quale poterci concedere il lusso di dimenticarci del tempo che scorre...
Quest'anno poi c'è anche chi rincara la dose, c'è anche chi coopera affinché tutto si complichi, tutto diventi più difficile, più complicato, più stressante, più ansiosamente pianificato... c'è una persona presente nella mia quotidianeità che non mi piace, ma che purtroppo non posso evitare... una persona che è in grado di provocarmi, farmi innervosire, farmi arrabbiare, a cui però io non riesco a ribattere, una persona spesso anche insensibile e maleducata, ma che per risposta ottiene solo tutto il mio aplomb e la mia educazione... perché non voglio abbassarmi ai suoi livelli, perché voglio essere superiore a queste cose..
Ogni giorno faccio il possibile per essere e divenire una persona migliore, per seguire la mia filosofia di vita, che si avvicina molto al trascendentalismo emersoniano, che mi fa tendere e ricercare, giorno dopo giorno, la mia perfezione, la perfezione nel mio piccolo... però quando certe persone irrompono nel mio quotidiano con una prepotenza tale da indispormi e rendermi nervosa già di prima mattina, quando al contrario so di essere una persona mite, solare e positiva, è davvero difficile... senza considerare il fatto che spesso e volentieri, molto erroneamente, scarico questo nervosismo sulle preziosissime persone che più ho a cuore... e questa cosa davvero non mi va...
Scusate lo sfogo ma tutta questa stanchezza, e questa malinconia e questo nervosismo, hanno invaso parte del mio cuore, come alcuni colmi scatoloni, la penombra e un forte profumo costoso che da alla testa invaderebbero una stanza... e quindi penso sia corretto parlarne qui...

* Il titolo di questo post è un verso di una poesia di Emily Dickinson: "Autunno"

3 commenti:

Margherita ha detto...

Ho capito perfettamente il tuo stato d'animo. Purtroppo molta gente, soprattutto alcuni particolarmente insensibili (e aggiungerei ignoranti), scambiano il tuo essere pacifica con la possibilità di metterti i piedi in testa. A volte ci vuole una sana determinazione per farsi rispettare.
Ciao
Margherita

Argante del Lago ha detto...

Ah dolce Pisi come ti comprendo... Io non sono cristiana come forse saprai, ma nella mia religione ci viene insegnata una cosa: eccellere per servire. Per servire la Divinità e noi stessi, sia come singoli che come società... quindi come te cerco sempre di essere una persona migliore, superiore a tante cose, ma a volte verrebbe proprio voglia di, di, di... non so, ma di farla pagare a certa melma e far chiudere loro il becco.... Non essere malinconica, pensa al tuo Ulisse e alla tua splendida famiglia. La famiglia e gli amici sono le cose più preziose che il destino ci abbia mai regalato... Nutriti dei colori sereni e vivaci di ottobre, e coccola la meravigliosa Bia!

Un Abbraccio grande grande
Arghi

PS: Vado a fare il gioco dei vestiti qui sotto.... deve essere troppo divertente!!!!

Federica ha detto...

Ma ciao Ari, si sono proprio io !!
Che bello ritrovarti :)
Come va? adesso vado a curiosare un pò nel tuo blog.

Ti manda un bacio anche la Marcy !

A presto
Fede